ASD Gelbison Cilento

È finita  in parità la partita disputata oggi al Morra tra i padroni di casa e la capolista Acr Messina. Le due formazioni,  con una rete a testa guadagnano entrambe un punto che muove di poco la classifica. I ragazzi di Mister Ferazzoli vanno in vantaggio nel secondo tempo una rete di Gagliardi poi il pareggio dei siciliani.

La gara parte su ritmi discreti, con entrambe le squadre disposte a concedere poco agli avversari. Poche le azioni degne di nota in avvio con Sparacello e Gagliardi da una parte e Aliperta e Foggia dall’altra a trovare pochissimi varchi nelle retroguardie opponenti. Nelle battute iniziali Gagliardi prova uno slalom fermato al limite dell’area messinese e intorno al decimo Uliano su punizione non coglie la porta peloritana, calciando alto. Al 27′ ancora Gelbison con Graziani che, dalla distanza, cerca la gloria, mandando la sfera di poco al lato.
La gara con il passare dei minuti vede Gelbison e Acr Messina fronteggiarsi a viso aperto e al 28′ sono gli ospiti, allenati dal salernitano Raffarle Novelli, ad impensierire ancora D’Agostino con Aliperta. Pochi minuti dopo, dal lato opposto, Uliano prova ad impensierire la retroguardia messinese con un tiro-cross dalla destra, ma Caruso non si lascia sorprendere. Un minuto più tardi ci riprova Graziani, calciando di molto al lato della porta avversaria. L’estremo difensore cilentano, D’Agostino, è provvidenziale al 36′ quando mette i guantoni sulla conclusione ravvicinata di Foggia. Al 40’ ancora i siculi in attacco con Adessi, dal settore destro, che spara in maniera potente e alta sopra la traversa dei rossoblù.

La ripresa
Il secondo tempo tra Gelbison e Acr Messina, ripartiti dallo 0-0 del primo tempo, vede Sparacello, servito da Uliano al sesto giro di lancette, murato da Caruso in angolo. All’ottavo la gara si blocca: dal settore destro De Foglio serve Graziani in profondità che con una palla tagliata nel cuore dell’area di rigore trova Gagliardi che, in mezza rovesciata, mette la palla infondo al sacco. Dopo la rete i cilentani soffrono poco la sfuriata isolana, riuscendo a tenere spesso il pallino del gioco. Al 23′ D’Agostino è attento e in uscita anticipa, in presa bassa, il tentativo di girata di Foggia mentre al 28′ Adessi da lontano non impensierisce l’estremo difensore locale.

Un minuto dopo Caruso salva in bello stile i siciliani chiudendo su De Foglio, che in ripartenza sfiora il raddoppio. Al 31′ Foggia protegge palla al limite dell’area consentendo, dopo un fraseggio isolano, ad Adessi dall’interno dell’area di infilare l’incolpevole D’Agostino. A dieci dal termine i vallesi recriminano per un rigore non concesso per un fallo su Graziani, il direttore di gara però lascia correre. D’Agostino è ancora protagonista, abbassando la saracinesca, a 5 minuti dalla fine su Bollino togliendo la palla dall’angolino alto. A 120 secondi dal gong è la traversa a negare il punto del vantaggio a Uliano, formidabile come al solito su piazzato. Nei tre di recupero non succede più nulla: termina cosi 1-1.

Il tabellino
Gelbison-Acr Messina: 1-1
Marcatori: 54′ Gagliardi-76′ Addessi
GELBISON: D’Agostino; Mautone, Romano, D’Orsi; De Foglio, Uliano, Graziani, Maiorano, Onda (79′ Ziroli); Sparacello, Gagliardi.
A disp.: Simoncelli, Pipolo, Mesina, Di Fiore, Bruno, Stancarone, Iasevoli, Bonfini. All. Ferazzoli.
ACR MESSINA: Caruso; Cascione, Lomasto, Sabatino, Giofrè; Cristiani, Aliperta, Vacca (69′ Bollino); Addessi, Cretella; Foggia.
A disp.: Lai, Acquadro, Lavrendi, Manfrellotti, Crisci, Mazzone, Boskovic, Polichetti. All. Novelli.
ARBITRO: Iacobellis di Pisa (Salvatori-Cecchi).
Ammoniti: Sabatino Uliano, Gagliardi, Maiorano, Graziani.

28 Marzo, 2021

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami